Alimenti tossici per il tuo gatto

Spread the love

Il gatto è abituato a mendicare il cibo che il suo padrone mangia. Tuttavia, dobbiamo sapere che il metabolismo di questo animale funziona in modo diverso da quello di un essere umano. Ecco perché devi prestare attenzione all’avvelenamento del gatto perché alcuni cibi possono essergli fatali.

 Tra questi c’è il cioccolato. La teobromina contenuta in questo prodotto è un alcaloide dannoso per il suo corpo. Questo componente può disturbare il ritmo cardiaco e nello stesso tempo disturbare il suo sistema nervoso. Per quanto riguarda le prelibatezze industriali, il tonno in scatola dovrebbe essere eliminato dal programma alimentare del tuo micio. Essendo estremamente ricco di sale, questo può avere gravi effetti sullo stato del rene, oltre a causare problemi cardiaci. 

Molte persone inseriscono anche della frutta nell’alimentazione del loro felino. Va notato, tuttavia, che alcuni di essi sono vietati, come le pomacee come melo, pero, nashi, cotogno, nespolo comune, e le  drupacee come pesco, il susino, l’albicocco, il mandorlo e il ciliegio. I semi contengono soprattutto glucoside cianogenico che è un elemento molto tossico per l’animale e possono causare l’intossicazione del gatto. I nuclei, a loro volta, includono la persina, un elemento che può avvelenare il cuore ed il polmone dell’animale.

“La tossicità del cibo dipende dalla dose ingerita. “

Oltre a questo, ogni proprietario dovrebbe essere consapevole che è vietato dare bevande alcoliche e caffè ad un gatto. Questi potrebbero eccitare l’animale e renderlo iperattivo oltre a danneggiare il suo metabolismo. Cosa succede se il tuo gatto ha mangiato un cibo che è tossico come il cioccolato? Dipende innanzitutto dalla dose ingerita. Se è basso, vale a dire un paio di milligrammi o meno di 5 grammi, non c’è troppo da preoccuparsi, perché le difese naturali arriveranno senza problemi per eliminare le tossine.

  Se la quantità di cibo ingerita è eccessiva, portalo immediatamente dal veterinario.  Tuttavia, questo passaggio è obbligatorio solo in una situazione estremamente urgente. Infatti, prima di fare qualsiasi cosa, dobbiamo prima analizzarne i sintomi. Verifica ad esempio se ha difficoltà a respirare o ad urinare, se è iperattivo o, al contrario, molto debole. Non c’è bisogno di farsi prendere dal panico e correre subito da uno specialista perché i gatti sono animali piuttosto robusti.

“Esegui esami di follow-up regolari per individuare possibili casi di intolleranza. “

L’elenco di alimenti pericolosi per gatti è ancora lungo. Possono anche sviluppare allergie alimentari che sono soliti per loro. Per evitare qualsiasi problema, è necessario monitorare costantemente lo stato di salute dell’animale. La conduzione di esami di follow-up regolari è anche utile per rilevare possibili casi di intolleranza. 

Ma la cosa migliore è chiedere al veterinario consigli sui cibi pericolosi per il gatto. È l’unico che sa cosa è buono o cattivo per il tuo animale domestico. Ricorda, ogni gatto ha un metabolismo diverso, quindi se un cibo è buono per l’animale del tuo amico, questo non è necessariamente buono per il tuo.