Gatto al guinzaglio: è possibile?

Spread the love

Camminare con un al guinzaglio: possiamo tutti imparare a tenere un al guinzaglio?

Questa pratica era ancora considerata folle qualche anno fa. I guinzagli erano esclusivamente per i cani, e sembrava assurdo portare fuori il tuo gatto. Questi felini sono altamente indipendenti e non hanno bisogno di questo strumento! Bene, dipende principalmente dal gatto in questione.

 Tutti gli animali si divertono a passeggiare fuori, sentire gli uccelli cantare e sentire l’erba appena tagliata. Camminare con il tuo gatto rafforza anche i legami che hai con lui nella vita di tutti i giorni.  

Evita la generalizzazione

Come sempre con gli animali, è meglio parlare caso per caso piuttosto che generalizzare qualsiasi pratica. Le persone pro guinzaglio ti diranno che tutti i gatti possono adattarsi, e quelli contro diranno che è un carcere mobile per qualsiasi felino. In effetti, alcuni gatti non amano stare al guinzaglio, ma questo non significa che non puoi provare con il tuo amico peloso. La maggior parte dei gatti ama uscire e annusare tutto ciò che incontra. A loro piace rotolarsi nella sabbia, nella terra e nell’erba, ma anche graffiare alberi veri. 
Deve essere chiaro che un gatto non agirà e penserà allo stesso modo una volta all’esterno considerando una vita intera passata all’interno  della sua casa. Una volta fuori userà di più il suo cervello, si chiederà come può usare il suo corpo, mostrerà maggiore intelligenza ed un certo spirito di iniziativa. 

Non forzare il gatto

Il tuo animale domestico è intelligente ed ha i suoi desideri e le sue esigenze. Non tutti i gatti sono a loro agio con il guinzaglio, e questo è perfettamente normale. Se il tuo felino non mostra alcun interesse per il mondo esterno, devi rispettare la sua decisione e non costringerlo a lasciare la tua casa. Ma devi provare prima di ammettere la sconfitta! Se il tuo gatto è spaventato e pensi che un viaggio fuori non sia per lui, sappi che alcuni gatti si aprono e diventano molto più rilassati una volta fuori. La mancanza di fiducia iniziale deriva dalla mancanza di formazione più che da ogni altra cosa. Se lo addestri a camminare al guinzaglio e ad esplorare i suoi dintorni, potresti offrirgli una vita molto più confortevole.

Allena il tuo animale domestico

Per garantire la sicurezza del tuo gatto, è meglio iniziare all’interno l’allenamento per sostenere il guinzaglio. Prendi un’imbracatura adatta e lasciala scorrere all’interno, in modo che il gatto possa annusarlo e giocare con esso per ridurre tutte le paure sull’oggetto. Puoi quindi mettere l’imbracatura sul tuo compagno e controllare che sia ben aderente al corpo e che il tuo gatto non sembri troppo a disagio. Lascia che il gatto cammini intorno alla casa con la sua bardatura e lascia che trascini il guinzaglio in ogni stanza. Si abituerà ad avere qualcosa attaccato al suo corpo e gradualmente inizierà ad accettarlo. Sentiti libero di ricompensare il tuo gatto durante l’esercizio con alcuni cucchiai di paté, ad esempio. Se non vuole lasciarlo andare durante l’installazione dell’imbracatura,

Scegli il primo posto

È molto pericoloso far camminare il tuo gatto in una grande città durante la sua prima uscita. Comprendi che conosceva solo la tua casa da molto tempo! Inizia dandogli il tempo di adattarsi all’uscita. Apri la tua porta e fallo annusare, scegli la sua direzione e scopri il suo nuovo mondo. Idealmente, potresti trovare un luogo chiuso per la prima uscita, con una barriera per esempio, e relativamente vuoto. Evita il maggior numero possibile di stimoli per le prime volte. Se vivi in ​​una città, inizia mettendolo in una cassa nella tua auto e guida in diversi luoghi, dove non ci sono suoni sordi e gruppi di persone. Una volta che si sente a suo agio con l’idea di stare all’aria aperta, è possibile aggiungere camminando alle sue attività.