Gatto American Shorthair

Spread the love

  • Storia

Questi gatti erano indubbiamente tra i passeggeri e l’equipaggio che sbarcarono dal Mayflower quando arrivò a Plymouth, nel Massachusetts, nel 1620. Alcuni dei discendenti di quei gatti marini, conosciuti prosaicamente come i pappagalli, o i cagnolini domestici, divennero ciò che oggi conosciamo come American Shorthair.

I gatti Shorthair erano apprezzati sia sulla terra che in mare. Agricoltori, negozianti e capifamiglia avevano tutti bisogno di un buon gatto per proteggere le loro riserve di cibo da topi, ratti e altri parassiti. I cachemire erano robusti e resistenti, adatti alle condizioni difficili che regnavano nel continente selvaggio.  Dai loro punti di arrivo costieri, andarono ad ovest con i coloni e si diffusero e prosperarono.

Nel 1895, questi cuccioli avevano lasciato abbastanza segni da essere esposti alla prima sfilata negli Stati Uniti. La Cat Fanciers Association li riconobbe come una razza nel 1906. Per distinguerli dai gatti di razza, noti anche come gatti a pelo corto, i felini con pedigree ricevettero il nome American Shorthair nel 1966. I gatti sono riconosciuti da tutti i registri.

  • Personalità

L’adattabile e bonario l’American Shorthair conserva la sua abilità di caccia, ma di questi tempi è più probabile che sia un ottimo compagno di famiglia, un lavoro in cui eccelle. Ha un temperamento medio, è calmo ma non in stato comatoso. L’American Shorthair è moderatamente attivo e gode di una buona riproduzione  ma non esige eccessivamente attenzione o attività particolari. Come si addice a un gatto di classe lavoratrice, è intelligente ed ama giocare con i giocattoli puzzle ed interattivi. Ha una natura socievole e non è il tipo da nascondersi sotto il letto quando arrivano i visitatori. L’American Shorthair è un gatto placido e non ama particolarmente essere portato in giro, ma apprezzerà sempre avere un posto accanto a te sul divano o alla fine del tuo letto.

  • Salute

Sia i gatti con pedigree che i gatti di razza mista hanno incidenze variabili di problemi di salute che potrebbero essere di natura genetica. Gli shorthair americani sono generalmente sani, ma possono contrarre  la cardiomiopatia ipertrofica , un tipo di cardiopatia, osservata nella razza, ma non ancora noto se possa ritenersi genetica.

  • Cura

Il pelo dell’American Shorthair è facilmente curabile pettinandolo o spazzolandolo un paio di volte alla settimana per rimuovere i peli morti e distribuire oli per la pelle. Lo spessore del mantello del gatto e la sua quantità variano in base al clima e al periodo dell’anno.

Spazzolare i denti per prevenire la malattia parodontale . L’igiene dentale quotidiana è la cosa migliore, ma il brushing settimanale è meglio di niente. Tagliare le unghie ogni due settimane. Pulire gli angoli degli occhi con un panno morbido e umido per rimuovere eventuali perdite. Utilizzare un’area separata del tessuto per ciascun occhio in modo da non correre il rischio di diffondere un’infezione. Controllare le orecchie settimanalmente Se sembrano sporchi, pulirli con un batuffolo di cotone o un panno morbido inumidito con una miscela 50-50 di aceto di sidro e acqua tiepida. Evitare l’uso di cotton fioc che possono danneggiare l’interno dell’orecchio.

Mantenere la lettiera perfettamente pulita. I gatti sono molto attenti all’igiene del bagno, ed una scatola sporca potrebbe portarli ad utilizzare altri posti della casa.

  • Colore e mantello

L’American Shorthair ha il corpo di un gatto che lavora: tozzo, muscoloso e forte . La sua corporatura gli conferisce l’agilità e la resistenza di cui ha bisogno come stalker di prim’ordine, e le gambe muscolose lo rendono capace di lanciarsi, saltare e arrampicarsi per ottenere la sua preda con le piume. Questo è un gatto di taglia media o grande, leggermente lungo.

Una testa larga con una faccia a zigomi pieni dà all’American Shorthair un’espressione dolce e aperta. Ha orecchie di media grandezza leggermente arrotondate alle estremità e occhi grandi e larghi.

Un cappotto corto e spesso è disponibile in un vasto assortimento di colori e motivi: È di colore bianco, a disegni tabby rossi sul muso, sulle zampe e sulla coda.

  • Bambini e altri animali domestici

L’American Shorthair, rilassato ma giocoso, è una scelta perfetta per famiglie con bambini e cani abituati ai gatti. Può imparare trucchi e ama l’attenzione che riceve dai bambini che lo trattano educatamente e con rispetto. Andrà d’accordo con i cani se non gli danno problemi. È un abile cacciatore, ma attenti a non lasciarlo da solo con uccellini domestici.